Tribunale speciale & Ordinario

Mattone dopo mattone,

continua imperterrita la riorganizzazione della Repubblica Veneta. Ieri sera, 1° Ottobre 2020, alla presenza di 20 patrioti si è tenuta a Carbonera una riunione congiunta del Maggior Consiglio e dell’OLV. La discussione doveva toccare un campo impegnativo e delicato: la ricomposizione della giustizia veneta. I punti affrontati due: 1) l’organizzazione di un Tribunale speciale per giudicare sommariamente le gravissime responsabilità dei Paesi occupanti dei territori veneti (Francia, Austria e Italia) in merito ai crimini di guerra contro il Popolo Veneto e la neutralissima Repubblica Veneta. Crimini di guerra perché tutto partì da una dichiarazione di guerra del Comando delle truppe francesi, in transito nella RV che ha sovvertito la RV con l’abdicazione del Maggior Consiglio e del Doge in favore di un Governo Provvisorio rappresentativo e l’occupazione delle stesse truppe francesi dei territori della Serenissima. 2) la composizione di un Tribunale ordinario permanente, punto di partenza dell’organizzazione del sistema giudiziario veneto.

Il Maggior Consiglio si riunirà giovedì prossimo, 8 Ottobre, in seduta ordinaria, a Grisignano di Zocco (solita sede, solito orario) per approvare la Corte del Tribunale speciale; e giovedì 15 Ottobre e Carbonera per approvare, in sedura congiunra con l’OLV, la costituzione del “Tribunale ordinario del Popolo Veneto”. Il 17 ottobre 2020, ricorrenza del Trattato antiveneto di Campo Formio (17.10.1797), la Corte del Tribunale speciale pronuncerà, alle ore 12, nel Cortile di Palazzo Ducale, la sua sentenza sui crimini di guerra commessi da Francia, Austria e italia contro il Popolo Veneto e la Repubblica Veneta. ufficiodogale@gmail.com – info 338 8167955